Vivere a Bali

Sulla crestaGuarda tutte le foto dell’Indonesia.
Di rientro da Ubud chiamiamo subito Aram e ci trasferiamo da lui.
La sua casa è una specie di loft non molto grande ma funzionale, con una bella veranda su un giardino di fiori. Il bagno e la cucina hanno una parte di tetto scoperto e mentre si cucina o ci si fa la doccia si vede il cielo e il verde degli alberi. La casa di Aram è a Balangan, un piccolo villaggio poco prima di Dreamland vicino al mare. La convivenza con lui è ottima e praticamente passiamo tutto il tempo insieme. Indonesian foodSveglia, colazione, mare, pranzo, mare, cena e film..queste sono le nostre giornate sull’isola di Bali. Il tempo, nonostante siamo nel periodo delle piogge, è decisamente ottimo. Qualche volta piove a dirotto ma per il resto il sole spacca le pietre e l’unico modo per rinfrescarsi un po’ è tuffandosi nell’oceano.
Jasmine, la surfista indonesiana, si è appena trasferita in una villetta vicino a casa nostra nel villaggio di Jimbaran. Vivrà qua per circa due settimane perchè deve fare da “baby sitter” al coniglio del padrone di casa! Spesso andiamo da lei, soprattutto nel tardo pomeriggio per metterci in ammollo nella piscina della villa e per poi arrostire pesce o carne sul barbecue mentre il coniglio saltella allegramente sul prato verde, manguicchiando di continuo carote e fagiolini.
Nella piscina mi sono tuffata con tutta la tavola da surf e grazie alla pazienza di Jasmine forse ho finalmente capito come devo fare la duck dive per passare sotto le onde..ora devo solo mettere in pratica gli insegnamenti in mare, sperando di non affogare!
Tutte le mattine all’alba ci svegliamo e seguiamo Jasmine che ci porta a surfare sugli spot di Sri Lanka, Black Stone e Nico beach. Le onde qui non sono molto grandi ma per lo meno non c’è troppo gente in acqua, c’è capitato di vedere spot con almeno una cinquantina di surfisti in ammollo! Dove ci porta Jasmine ci divertiamo molto, proprio perchè al massimo condividiamo lo spot con altri tre o quattro surfisti.
Jasmine inoltre ci ha fatto scoprire un sacco di posti dove poter mangiare spendendo davvero pochissimo, dopo aver provato Mie o Nasi Goreng, che sono noodles o riso saltati con verdure, pesce o pollo e uovo, abbiamo scoperto i Padang, sarebbe a dire dei buffet dove si puo’ scegliere tra un’infinità di verdure, carni e pesci da mangiare con il riso bianco. Il tutto sempre per meno di un euro! Ecco perchè Bali è un paradiso, sole caldo, mare, cibo buonissimo, nessun tipo di stress..e il tutto spendendo molto poco, ma già sono triste perchè sto per ripartire. Mi sento come una scolaretta che sta per finire le vacanze estive e deve tornare a scuola..non voglio andare a scuola!..ma ho già pronto lo zaino con l’astuccio e i quaderni.
Domani primo giorno di scuola.

3 commenti su “Vivere a Bali”

  1. Avete scoperto il Padang!!!! Ahhhh!!!!! Io lo mangio tutti i giorni a Bali e, miracolo, piace pure a Lek.
    Spettacolare!
    Ma adesso dove andate?

  2. Ma ‘ndo cazzo state?? ma non ci si doveva vedere in malesia o indonesia?? Io sto sempre a Penang, vado a Sumatra il 7 gennaio arrivo a Medan e scendo verso Padang, poi Java e Bali credo… ma ci vediamo o no??? Mi sa di no, a questo punto… o scurnacchiati!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.