Mauritania

Vita a Noadhibou

MauritaniaGuarda tutte le foto della Mauritania.
Ci riprendiamo dalla fatica del viaggio e andiamo a cambiare altri soldi al mercato nero dopo di che cerchiamo di capire come raggiungere Nouakchott. Ci sono sia i taxi che gli autobus che partono tutti i giorni per la capitale e il prezzo cambia di poco. Passiamo la giornata con Alberto che ci porta a vedere altri posti qui a Noadhibou. La sera con Maylen andiamo alla Croce Rossa a conoscere un’altra sua amica di Gran Canaria e con loro andiamo a bere qualcosa al ristorante cinese! Qui si puo’ bere una birra, per la gioia di Valeria. Il ristorante non è altro che un covo apparentemente malfamato di donne e uomini cinesi che si mischiano agli europei o agli americani che sono lì per bere un po’ d’alcol. Tra i tavoli si vede anche qualche Mauritano che infrange le regole bevendosi birra e super alcolici. Dopo aver bevuto qualcosina ci spostiamo in un altro ristorante “Casa Canaria”. Ci sembra di essere ritornati a Fuerte e il padrone, che è di Lanzarote, ci offre polpette, tortillas e pure queso majorero! Anche qui ci perdiamo in chiacchiere e tra Patricia che è di Gran Canaria, Maylen che è Cubana e il tipo di Lanzarote non capiamo più niente. Finita la cena improvvisata con la mega jeep della corce rossa torniamo a casa verso casa. Come sempre sulle strade è l’anarchia più assoluta e addirittura un taxi in corsa perde una ruota mentre va.

3 commenti su “Vita a Noadhibou”

  1. certo ragazzi che era un po’ che non venivamo a guardare ma state procedendo a ritmo di marcia. se andate avanti così arrivate a città del capo in un mese

  2. Ciao!!!! Abbiamo appena letto la vostra mail… e stiamo guardando tutti i vostri video e i posts… siete mitici!
    ps: paolo… mi serve una tua foto per fare la copertina del mio cd… sei troppo fico col barbone e il coso nero del deserto. Un salutone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.