Saigon

Guarda tutte le foto del Vietnam.
Eccomi nel Vietnam. Sicuramente il modo più semplice per muoversi in Vietnam è con il bus, “comodo”, veloce e poco costoso, 17 euro un biglietto aperto per Hanoi, Hue, Hoi An, Nha Trang, Mui Ne e Saigon. Io per motivi metereologici ho fatto un giro abbastanza veloce. Se venite in Vietnam dovete fermarvi a Hoi An e farvi fare qualche vestito su misura, di ogni tipo. Qui i lavori di sartoria costano pochissimo e sono fatti molto bene. Io mi sono fatto fare 2 pantaloni, una giacca, una camicia di seta e un costume da bagno tutto su misura. Il tutto per 25 euro! Chi mi conosce saprà che il costume lo userò mentre del resto non so che ne farò! Ma queste sono le conseguenze della febbre dello shopping, puo’ essere divertente ma puo’ anche trasformarsi in un inferno se andate con la vostra ragazza! Potreste tornerete a casa con 28 valige extra.
Dopo Hoi An ci spostiamo verso Mui Ne, una zona di mare con spiagge stupende e dune di sabbia. Questa volta il tempo ci da un attimo di tregua e con il sole ci fermiamo volentieri. E’ stata una grande sorpresa quando mi sono reso conto che anche in Vietnam si potesse fare Windsurf. Qui c’è un bel vento e un centro ben atrezzato con tutto l’equipaggiamento da affittare. Davvero un bel posto con spiagge lunghe e localini sul lungo mare insomma perfetto per rilassarsi, magiare pesce fresco e godersi il Vietnam.
Da qui andiamo diretti verso Saigon dove arriviamo di notte.

Saigon è tutta illuminata tipo Las Vegas con insegne al neon da tutte le parti, molto differente da Hanoi che sembra piu un villaggio gigantesco. A Saigon ci sono grattacieli pazzeschi, la città è moderna ed ha un grande fascino. Ci tratteniamo 2-3 giorni ma senza visitare nessuno dei posti “d’obbligo” indicati nel manuale tipo Lonelyplanet. Tutti quelli che hanno questo libricino si rincontrano sempre negli stessi posti e non si rendono conto che stanno facendo un viaggio organizzato. Ho conosciuto un ragazzo Irlandese che incontravo da tutte le parti, lui e il suo libro. Noi con l’istinto del viaggiatore troviamo sempre i prezzi migliori perchè giriamo tutti i posti e quindi abbiamo la possibilità di vedere i prezzi differenti, mentre con il libro o i prezzi sono sbagliati e molte cose non esistono più. Una delle cose più visitate a Saigon è il Tunnel, non della droga! Non ci sono andato perchè a volte mi prende che non voglio andare dove vanno tutti. Viaggiare indipendenti significa fare quello che si vuole e andare dove si vuole. Girare per la città mi ha lasciato piu’ che vedere un cunicolo abbandonato della guerra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.